Immagine

Yes or No?

DSC_1368Rieccoci con una nuova puntata della rubrica Yes or No? in cui chiedo il vostro parere in merito a scarpe, accessori et similia che mi hanno colpito nel bene o nel male.

Oggi parliamo di un paio di sandali di Motivi che ho visto in vetrina proprio l’altro giorno.Si tratta di sandali a tacco alto, plateau sottile e un gioco di listini incrociati sulla parte anteriore. Sono disponibili in due varianti cromatiche: beige in ecopelle lucida e corallo in tessuto.
Mi piace molto l’effetto del cinturino che gira dietro la caviglia in modo asimmetrico ma per esperienza so che un modello del genere mi scappa quasi sempre dal piede :(

La questione che vi pongo oggi è in realtà molto semplice: i sandali con listini vi piacciono? Io non mi ero mai posta il problema, mi sono sempre apparsi come i ‘classici’ sandali.. poi ho scoperto che alcune mie amiche avevano quasi una fobia per i listini, temendo di incappare nell’effetto salsicciotto!

In ogni caso potete trovarli nei negozi Motivi e nel loro shop online a 49,95€.

Pittarosso spring/summer 2015

“Ma devi comprar qualcosa per sta primavera?” “Ma no mamma, non dovrebbe servirmi niente.” Tipico dialogo mamma-figlia, tipo quello che è avvenuto con mia mamma poco prima di entrare da Pittarosso a Gallarate (VA).
Come sempre, è il condizionale che mi frega.

Ammetto che non visitavo il negozio da qualche mese, sto cercando di non comprare più scarpe perchè non so più dove metterle a casa XD Peccato che ho intravisto diversi modelli carini e quindi mi toccherà tornare a farci un giro con più calma.

DSC_1233

 

DSC_1231

Ovviamente sandali come se piovesse, anche se le temperature hanno appena iniziato ad alzarsi. Quest’anno sono stata colpita da forme pulite, essenziali e a tratti grafiche, ma soprattutto dai colori sobri. Negli anni ho imparato a mie spese che una calzatura stravagante resterà per la maggior parte del tempo nella sua scatola – e non va per niente bene!

DSC_1235

DSC_1236

 

Ovviamente ci sono ancora delle decolletè ma con qualche apertura in più rispetto all’inverno. Le forme cut-out mi hanno sempre intrigata e ultimamente ne vedo in giro parecchie… chissà mai che mi decida a comprare qualcosa del genere!

DSC_1234

DSC_1232

Se però cercate qualcosa di più impegnativo non verrete comunque deluse: plateau svettanti, decorazioni preziose e stampe sgargianti sono lì ad aspettarvi. Io sono allergica ai plateau, ormai lo sapete, tant’è che le slingback tropicali sarebbero state carine se avessero avuto solo un piccolo rialzo e non tutta quella cosa sotto la suola..

Che dire, io qualcosa ho provato e ho già stilato una mia wishlist, appena ho l’occasione ci passo di nuovo e tento il colpaccio!
Ma voi che scarpe comprate questa primavera?

Immagine

Yes or No?

DSC_1067Rieccoci con un nuovo appuntamento della rubrica Yes or No? : oggi vi sottopongo un modello di calzatura che definire controverso è un eufemismo. Parliamo di scarpe olografiche!

La tomaia olografica si contraddistingue per cambiare colore e riflesso a seconda di come viene colpita dalla luce. Certamente non è un effetto che passa inosservato.

Spesso, ahinoi, viene utilizzato su scarpe poco eleganti, cheap, e riesce a farla apparire ancora peggio di quanto non siano XD
Ma. C’è un MA. Il modello che vi presento io è una decolletè con apertura asimmetrica, punta sfilata, tacco sottile. Devo dire che il modello mi piace e in un qualsiasi altro colore l’avrei trovato molto carino.

Qui l’effetto olografico è, come sempre, evidente e dà un tocco di estrosità alla scarpa; se normalmente lo boccio, qui non mi dispiace così tanto. Certo, ribadisco che non passa inosservato ma se abbinato bene, come unico particolare strano in un outfit più sobrio e misurato, può essere una carta vincente.

DSC_1068

Altra foto per mostrarvi il brand, Gianni Marra. Il prezzo è poco invitante, 199€, anche se allineato con quelli delle altre calzature di questo marchio. Sarà sicuramente di qualità ma io personalmente non spenderei una cifra del genere per un paio di scarpe che rappresentano un puro sfizio…

Cosa ne pensate delle scarpe olografiche? e di queste di Marra? :)

 

Immagine

Yes or No?

BUON ANNO! sono stata silente per qualche giorno ma sono ancora viva, pandori e panettoni mi hanno momentaneamente tenuta occupata ;) le vostre feste come procedono? raccontatemi!

chootr

 

Siccome per l’appunto sono stata un filino occupata ho pensato di iniziare l’anno con un post veloce, per iniziare in modo soft. Ecco quindi l’argomento di oggi: le sneakers London di Jimmy Choo.

Tutti conosciamo il brand, da anni produce capolavori calzaturieri dai tacchi vertiginosi, ma ogni tanto sforna dei modelli che mi perplimono (e non solo me, credo)… prendiamo queste scarpe da ginnastica, ultimamente vari marchi di lusso stanno proponendo questa tipologia di scarpa che indubbiamente avvicina molte persone magari non avvezze al tacco 12 (Chanel docet, ricordate?).

Il punto è che questi modelli spesso e volentieri costano quanto le meraviglie taccate – queste in foto variano tra i 450€ e i 500€ – e oltretutto sono altrettanto spesso di discutibile aspetto. Cioè, guardatele: scarpe da ginnastica dal design simile a quello delle grandi marche sportive, opportunamente ‘riviste’ con dettagli inusuali (ad esempio le borchie) o colori, pellami, lavorazioni non proprio classici per quanto riguarda questa tipologia di calzature.

Personalmente non mi piacciono, non mi piace la forma nè la suola così spessa, le trovo pesanti e ovviamente esageratamente costose.
Voi le promuovete o la pensate come me?

Wishlist Natalizia -TAG-

wishlist-natalizia-tag

Francimakeup mi ha taggato e allora via! L’inventrice del TAG  è Mercurymakeup, ora vi riporto le solite regoline:

1) Scrivete un post tipo questo, in cui indicate almeno 5 oggetti che vi piacerebbe ricevere per Natale (un libro, un gioiello, un viaggio, qualsiasi cosa voi desideriate), citando il blog da cui è partito il tag e quello da cui vi è arrivato l’invito, scrivete di cosa si tratta e le regole con il logo del tag.

2) Taggate a vostra volta almeno 10 blog, avvisandoli di averli nominati!

Era un pò che non facevo tag ma questo mi sembrava carino.. poi la mia wishlist l’avrei anche già preparata (ma come dove?? QUI!) quindi devo solo scegliere cinque cose dalla mia lista infinita eheh

1) Borsa Recycledbag

recycledbag strip 75€Questa è il modello strip (75€) ma ce ne sono tanti altri.. Il brand è Recycledbag ed è un marchio che produce borse fatte da cinture di sicurezza! Il materiale particolare assicura una grande resistenza, oltre che un look davvero unico.

2) Collana FuocoCapri

fuococapri 39Ho scoperto questo brand su Instagram ma lo trovate anche su Fb e nel loro sito web. I gioielli che produce sono personalizzati con l’iniziale del nome o addirittura il nome completo, oltre che con simboli (cuori, stelle,..), i prezzi sono tutto sommato onesti e questa linea minimal mi ha conquistata!

3) Sandali Le Stelle

le stelle

 

Chi mi conosce lo sa, cerco dei sandali bianchi da eoni senza trovare un modello che mi piaccia. E cerco anche dei sandali con zeppa sottile e alta, senza plateau. Capita che una sera giro su yoox e mi imbatto in questi… nessuno che me li regala?? ;)

4) Orecchini Love Rocks

love rocks  28€ AsosAltro frutto delle mie peregrinazioni online, questi arrivano dal sito Asos e sono bellissimi. Non imponenti ma con un design accattivante che si fa notare.

5) Viaggio a..?

Sono tante le mete dove vorrei andare, o meglio, tornare. I miei desideri in fatto di viaggi attualmente prevedono luoghi che ho già visitato ma in cui tornerei volentieri. L’Irlanda, Amsterdam o perchè no, Eurodisney :D

Come al solito non nomino nessuno ma… tutte taggate (se volete!) ^^

 

Immagine

Yes or No?

20141106_114246

Se l’ultima volta parlavamo di scarpe glitterate, con plateau ma tutto sommato ben equilibrate e (abbastanza) portabili, oggi vi sottopongo qualcosa di diverso.

Anche qui abbiamo glitter come se piovesse, plateau al limite del consentito e tacchi vertiginosi. Ma l’insieme a mio parere risulta pesante e davvero poco fine… Il plateau cerca di essere nascosto dalla continuità della tomaia ma si ottiene solo un antiestetico effetto ‘ferro da stiro’ XD
L’open toe ha una forma strana e la tomaia risulta troppo accollata, dettagli che contribuiscono al generale senso di pesantezza.
Il tacco ha un’attaccatura bizzarra, la forma nel complesso non è malvagia ma su una tipologia di scarpa del genere non la apprezzo molto.

L’unica cosa buona sono i glitter, di spessore molto fine, quasi impalpabili e di un colore molto adatto alle feste – ma riutilizzabile tranquillamente durante l’anno.

Forza, scatenatevi! ;)

Riflessioni sparse sul “second hand”

Ci stavo pensando proprio l’altro giorno: complice il momento economico non proprio felice e la quantità enorme di cose che ognuno di noi possiede, il mondo dell’usato (“second hand” per dirla all’inglese) negli ultimi anni gode di molta fortuna. Le mode passano in fretta, la tecnologia continua ad evolversi e la corsa al nuovo non si ferma, con conseguente desiderio di disfarsi di ciò che magari si è comprato poco tempo prima.
In tutte le città si possono trovare negozi specializzati in questo genere di commercio ma io voglio parlarvi del mondo online.

Sicuramente tutti conoscete Ebay (versione classica e versione Annunci), ma tenete presente che esistono anche altri canali di vendita! Prendiamo depop (app per smartphone): la grafica è simile a quella di instagram, ogni utente ha una propria pagina in cui esporre i propri oggetti, ciascuno corredato di descrizione e prezzo. I pagamenti sono facili e immediati tramite Paypal – che è forse il miglior metodo in tema di protezione dell’acquirente. Spesso vi si trovano in vendita vestiti e accessori in ottime condizioni e a prezzi davvero stracciati.

ebay

 

Se mirate ad accessori di marca non posso non consigliarvi di fare un giro su FB: esiste il gruppo specializzato Pinkcorner (qui) in cui si vende e compra solo merce di un certo valore. Paura dei falsi? state tranquille, nel gruppo sono presenti delle figure (le autenticatrici) che controllano scrupolosamente tutto ciò che c’è in vendita: se qualche prodotto risulta contraffatto o c’è un dubbio sulla sua originalità non ne viene autorizzata la vendita.

pink

 

Vi ho parlato di questi tre canali di vendita perchè li ho sperimentati in prima persona; vi faccio qualche esempio su Ebay ho venduto un paio di sandali di Jimmy Choo e ho comprato uno smartphone Samsung, su Depop ho venduto degli stivali Primadonna e ho acquistato una borsa Coccinelle, su Pinkcorner ho comprato una borsa Liu Jo.
Tutto rigorosamente di seconda mano ma in ottime condizioni.

bAlla fin fine gli accorgimenti da adottare per restare soddisfatte sono sempre gli stessi: chiedere al venditore più foto possibili, da più angolazioni, ovviamente nitide e con buona luce; chiedere tutti i dettagli, come tipo di materiale e misure; assicurarsi dell’eventuale presenza di difetti per poterne valutare l’effettiva rilevanza.
Il discorso ‘difetti’ è personale nel senso che ciascuno ha un livello di accettabilità diverso: io per esempio ho valutato che la presenza di una riga di penna lunga 2 cm ma seminascosta dal manico (la intravedete nella borsa Coccinelle) non mi desse particolarmente fastidio. Poi certo è da valutare anche in relazione al prezzo che andrete a pagare: se vi dicessi quanto ho speso per quella borsa, considerato che è in vera pelle e di un buon marchio probabilmente non ci credereste XD

Insomma, il buon senso è d’obbligo, come in tutti i campi.. e con un po’ d’accortezza potreste fare veri affari :) Raccontatemi le vostre esperienze!